Il 37: Bologna 2 agosto 1980

Ormai è stato detto tutto sul 2 agosto. Eppure non c’è ancora chiarezza. Io lo ricordo e basta. Ogni anno un pezzo nuovo. Agide Melloni, autista di bus usò il mezzo che guidava, il 37, per raccogliere i morti. Si liberavano le ambulanze per i feriti. Dopo pochi viaggi vennero messi lenzuoli bianchi ai finestrini per rispetto ai morti. In una intervista il signor Melloni ha detto: «Davanti a una tragedia del genere hai due possibilità: o ti tiri indietro o fai quello che puoi. E io ho fatto il mio mestiere».

 

Testimonianza di Algide Melloni

Strage di Bologna, l’autista Melloni e la storia del suo 37

“T’ho incrociata alla stazione / che inseguivi il tuo profumo / presa in trappola da un tailleur grigio fumo / i giornali in una mano e nell’altra il tuo destino / camminavi fianco a fianco al tuo assassino”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...