Gli scout di Allah

russellEcco una piccola riflessione neutra che non c’entra con la religione ma col giornalismo. Non sono mai stata scout e la cosa non mi è mai interessata. Ho campeggiato all’aperto, sì, ma solo perché amavo il trekking. In effetti non sono mai neanche stata musulmana, ora che ci penso. Ma le culture altrui, ivi comprese le religioni, mi interessano nella loro dimensione storica. Sono molto più portata ad osservare che a giudicare. E questo, checché se ne pensi, non significa essere simpatizzanti, significa semplicemente approfondire le cose senza limitarsi alla superficie. Un approccio che auspico per tutti, a prescindere dalle posizioni ideologiche.

Oggi, comunque, noto un titolo su Repubblica. «Ecco gli scout di Allah: “Nei nostri giochi i maschi e le femmine non si toccano mai“». Benissimo non lo discuto. Noto che le virgolette sono a sproposito perché NON è la frase usata nell’articolo, ma pazienza. Il concetto è simile, anche se la formulazione è molto più forte. La frase esatta è: “Nei giochi di gruppo si evita il contatto fisico fra maschi e femmine”. Non credo che venga applicata la sharia, in caso di contatto, ma casomai avvertitemi così aggiorno il post.

La frase è detta peraltro dal responsabile delle relazioni internazionali Agesci (cattolico e italiano) quindi il titolo sbaglia anche il soggetto: non dovrebbe scrivere “nei nostri giochi” perché presuppone un parlante musulmano, ma pazienza. Ora, del fatto che il titolo sia uno specchietto per le allodole se ne può discutere. Ma sul web spesso il titolo è l’unico messaggio che viene letto e che quindi rimane. Il messaggio unico di questo articolo, anzi di questo titolo, a una lettura superficiale ma purtroppo diffusissima, significa: gli scout musulmani impongono l’obbligo di non toccarsi tra femmine e maschi. Anche ammesso e non concesso che sia vero, non è che una parte dell’articolo e nemmeno la più importante.

Adesso però provo a riformulare il titolo usando una frase esatta estrapolata dall’articolo: «Ecco gli scout di Allah: “D’accordo sul dialogo a tutto campo con i cattolici”». La vedete la differenza?

Ecco gli scout di Allah_ _Nei nostri giochi i maschi e le femmine non si toccano mai_ – Repubblica

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...